Il nostro blog

Tavolino da salotto: come scegliere quello giusto per la tua zona living

Tavolino da salotto: come scegliere quello giusto per la tua zona living

Alti, bassi, classici o moderni, i tavolini da salotto sono un complemento d’arredo piuttosto versatile e funzionale, aiutano a definire lo stile dell’ambiente e conferiscono personalità all’area living.

Ma la sua scelta non è del tutto scontata, richiede un’attenzione e uno studio di ciò che desideriamo e della funzione che deve avere il tavolino nella nostra zona living, valutando l’oggetto nella sua interezza.

Per prima cosa cerchiamo di suddividere I tavolini da salotto per tipologia:

  • forme e dimensioni,
  • materiali e colori.

Dal punto di vista della forma e della dimensione dovremmo prendere in considerazione lo spazio a disposizione; infatti il tavolino da salotto deve essere posto ad una distanza dal divano sufficientemente comoda per raggiungere un drink senza doversi necessariamente alzare, oppure allungare le gambe senza correre il rischio di urtare contro il tavolino stesso: solitamente la giusta distanza tra tavolino e divano o gli altri componenti d’arredo presenti nella stanza deve essere di almeno 50 centimetri.

Un altro aspetto fondamentale riguardo la forma del tavolino da salotto è l’altezza. Solitamente si è portati a considerare “tavolino da salotto” il classico tavolino basso, senza però valutare l’opzione di tavolini dalle altezze più pronunciate.

Ma la scelta dipende essenzialmente dall’ambiente in cui verrà posizionato:

  • se desideriamo posizionarlo davanti al divano, si opterà per un tavolino da salotto basso in quanto occupa meno la vista quando siamo rilassarti a guardare la tv oppure a chiacchierare con un ospite.

Un tavolino da salotto basso e molto raffinato è ALISEE (Molteni).

Un sistema composto da tavolini capaci di portare un equilibrio estetico che si adatta ad ogni ambiente grazie alle sue semplici forme geometriche. Una struttura composta da legno e un elegantissimo piano in marmo con colori dal verde al grigio; i dettagli in oro antico lucido donano un tocco di classe unico ed incomparabile. 

  • un tavolino da salotto alto, invece, è ideale se la nostra intenzione è quella di posizionarlo al lato del bracciolo di una poltrona, angolarmente tra un divano e l’altro oppure al centro di una stanza come semplice componente d’arredo.

Se ami i tavolini alti, ti consigliamo SERVOMUTO (Zanotta).

Un tavolino rotondo in laminato plastico stratificato con un’asta in acciaio, vera e propria icona del design dello scorso secolo, fa parte della collezione denominata “collezione dei servi” di Achille Castiglioni. La sua altezza lo rende il tavolino perfetto da posizionare accanto ad un divano.

Un tavolino da salotto arricchisce lo stile della stanza, permettendo di elevarlo in qualcosa di ricercato e originale. Per questo scopo è essenziale la scelta del materiale del nostro tavolino da salotto:

  • il legno, un evergreen dal sapore classico ma che conferisce una connotazione calda e formale all’ambiente;
  • il vetro, elegante e sofisticato porterà uno stile senza tempo al tuo living;
  • il marmo, con la sua solidità è adatto per un ambiente contemporaneo ma estremamente chic.

Ottimale sarebbe per il tavolino da salotto perfetto combinare più materiali e giocare con più altezze da accostare.

Non sottovalutare la scelta del tavolino da salotto, Ermanno Dammacco Arredamenti grazie ad una lunga esperienza nel settore saprà consigliarti lo stile più adatto alla personalità della tua casa.

 

Share Close
Blog 66